CAUSE DEI DANNI AL TURBOCOMPRESSORE

Le 4 cause principali che danneggiano il turbocompressore  sono le seguenti:

 

1 - CORPI ESTRANEI

La presenza di piccoli oggetti che entrano ad alta velocità all'interno della turbina o nell'alloggiamento del compressore causano danno alla ruota o alle pale variabili, di conseguenza i movimenti della pala sono limitati e la ruota presenta uno squilibrio

 

2 - MANCANZA DI LUBRIFICAZIONE

causato dal mancato ristringimento nell'entrata dell'adduzione dell'olio, la guarnizione posizionata in modo scorretto e l'uso delle guarnizione liquide o poco lubrificate, lesioni dovute al logorio del turbocompressore e al trasferimento di materiali creato dalla frizione metallo-metallo.

 

3 - CONTAMINAZIONE DELL'OLIO

un' alta concentrazione dei carbonio sospeso nell'olio (causato da cambi d'olio e filtri poco frequenti, o scarsa manutenzione), causa il danno del sistema di cuscinetti del turbocompressore. Anche l'usura del motore può creare danni ai cuscinetti rilasciando nell'olio particelle metalliche o frammenti di acciaio se il motore ha subito impotanti lavori.

 

4 - SOVRAVELOCITA' E TEMPERATURA ECCESSIVA

Problemi di manutenzione, motore malfunzionante o modifiche di prestazione non autorizzate (quest'ultimi fanno lavorare il turbocompressore oltre i parametri studiati o al di fuori dell specifiche tecniche della stessa automobilistica), spingono la velocità della rotazione del turbocompressore oltre ai limiti del normale funzionamento e causano affatticamento della turbocompressore e alle ruote della turbina.

 

Prima di procedere con la sostituzione del turbocompressore è sempre consigliabile però esuguire una check list diagnostica (sotto riportato la lista):

 

 

1 - SCARSA RESA IN MARCIA

 

     - Controllare che filtro, flessibili e tubazioni siano puliti e in buone condizioni.

     - Controllare che il sistema di iniezione carburante sia in buone condizioni e regolato 

        correttamente.

     - Controllare l'assenza di eventuali errori nel sistema di gestione del motore

       (centralina ECU).

     - Controllare che il sistema di scarico (compreso il catalizzatore e il DPF o FAP) non sia

       intasato e/o danneggiato.

 

2 - RUMOROSITA' DURANTE IL FUNZIONAMENTO

 

     - Controllare che le staffe di supporto non siano allentate o danneggiate e che i

       collegamenti siano in buone condizioni.

     - Controllare le perdite e/o fessure dell'intercooler.

 

3 - ECCESSIVO CONSUMO DELL'OLIO E FUMOSITA'

 

     - Controllare che il filtro dell'olio non sia ristretto o bloccato.

     - Controllare che le specifiche tecniche dell'olio motore corrisponda perfettamente alle

       raccomandazioni della casa automobilistica.

     - Controllare che il tubo dell'olio sia perfettamente pulito e che non abbia otturazioni.

     - Controllare che il carter del motore non abbia una pressione eccessiva e che il sistema

       di fiato del motore funzioni correttamente.

     - Controllare flessibili e giunti che siano in buone condizioni.

     - Controllareche il blocco motore non abbia problemi di lubrificazione (in caso di presenza

       di olio o depositi di carbonio nel collettore di scarico o all'ingresso della turbina).

 

 

PROCEDURE PER UN CORRETTO MONTAGGIO DEL TURBOCOMPRESSORE.

 

Il turbocompressore avendo un meccanismo delicato e sofisticato, difficilmente si rompre da solo (se non dopo tantissimi chilometri) e le cause che ne deteminato la sua rottura anticipata sono diverse.

Sotto elencato troverete le procedure per un corretto montaggio affinchè il vostro turbocompressore duri più a lungo.

 

1 - Verificare il livello dell'olio motore. Se il controllo diagnostico non rileva cause evidenti,

     assicurarsi che sia stata effettuata un'analisi completa della risolunzine dei problemi.

     Controllare quindi che non ci siano presenti all'interno del turbocompressore oggetti

     estranei, mancanza di lubrificazione, contaminazione dell'olio, eccessiva accelerazione

     ed eccessiva temperatura.

 

2 - Accertarsi che le guarnizioni utilizzate siano corrette, esempio: il foro centrale della

     guarnizione deve essere perfettamente allineato al foro centrale della flangia del

     turbocompressore. Alcuni turbocompressori hanno un connettore filettato anzichè la

     guarnizione, mentre altri utilizzano un "raccordo a occhio", in questo caso il

     turbocompressore necessita guarnizioni e/o rondelle nuove.

 

     NB: NON UTILIZZARE SIGILLANTI E/O GUARNIZIONI LIQUIDE IN

            PARTICOLARMODO IN INGRESSO E/O USCITA DELL'OLIO IN QUANTO

            L'ECCESSO DI TALI MATERIALI POTREBBE RIDURRE E/O INTERROMPERE IL

            FLUSSO DELL'OLIO NEL TURBOCOMPRESSORE

 

3 - E' consoglibile nuovi filtri per aria, olio, carburante e inserire olio motore pulito.

 

4 - Prima di installare il turbocompressore, controllare che tutti i manicotti dell'aria del 

     turbocompressore siano cperfettamente puliti e/o danneggiati e controllare che all'interno

     non siano presenti residui di alcun genere.

 

5 - Il filtro dell'aria e il suo alloggiamente devono essere completamente puliti e privi di detriti

 

6 - Pulire il sistema di sfiato del motore e verificare il corretto funzionamento. Perdite di olio dal turbocompressori nei sistemi d'ingresso e scarico e pressione elevata del carter sono causati da Qualsiasi tipo di ostruzione e/o malfunzionameto del turbocompressore.

 

7 - Fare molta attenzione ai tubi di drenaggio e alimenatzione dell'olio, devono essere perfettamente puliti e privi di danni per garantire il flusso dell'olio.

 

N.B.: IL TUBO MANDATA OLIO DEVE ESSERE TASSATIVAMENTE CAMBIATO CON UNO NUOVO

 

8 - Versare il nuovo olio del motore nel foro d'ingresso dell'olio del turbocompressore.

 

9 - Avviare il motore per 10/15 secondi senza accenderlo. Per farlo bisogna spegnere l'alimentazione/iniezione o utilizzare la modalità test della compressione. Questo consente di innescare il flusso dell'olio verso il turbocompressore riempiendo i tubi della pressione dell'olio, il filtro dell'olio e il turbocompressore con l'olio orima dell'accensione.

 

N.B.: All'avvio del motore, il turbocompressore funziona ad alta velocità e una mancata lubrificazione in questi primi imporanti secondi potrebbe distruggere il turbocompressore nuovo.

 

10 - Accendere il motore e lasciarlo al minimo per 3/4 minuti in modo che vengono verificate eventuali perdite di olio, gas e aria, nel caso ci fosse una di queste tre perdite risolvere immediatamente.

 

11 - spegnere il motore e verificare nuovamente il livello dell'olio motore.

 

 

 

Tweet di Turbomm @Turbomm81
Stampa Stampa | Mappa del sito
© TurboMM Via Triboniano 9 20156 Milano Partita IVA 09793720963